Barolo DOCG Monvigliero

Questo Barolo viene presentato per la prima volta con l’annata 2018, e nasce a Verduno. Una zona che gode di meno notorietà rispetto ad altri Comuni riconosciuti per la produzione del Barolo Docg, ma che sa donare ai vini grande espressione e tipicità. Esso presenta tannini netti ed avvolgenti con un lungo e consistente retrogusto.
Al profumo si percepiscono aromi floreali e frutti rossi, ben amalgamati con essenze e spezie.
La produzione annua è di poche migliaia di bottiglie.

Varietà: Nebbiolo

Portainnesto: 420 A

Densità: 4800 viti/Ha

Sistema di allevamento: Guyot

Zona: Comune di Verduno (Cuneo) – Monvigliero, 220-310 m.

Terreno: Ricco di calcare e gesso

Esposizione: Sud-Est/Sud-Ovest

Area vitata: 1,50 Ha

Anno di impianto: 1969/1980

La Vinificazione

In vinificatori di cemento, con controllo della temperatura di fermentazione (27/30°C circa), con macerazione post fermentazione, e svinatura dopo 22-25 giorni, travasi e malolattica completata con il mantenimento della temperatura. Un lungo periodo di maturazione in botti di rovere di grandi dimensioni, e successivo riposo in bottiglia ne completano l’affinamento.

Immagini di riferimento