Il futuro

La cantina fra passato e futuro.

La moderna cantina dei Poderi Luigi Einaudi è adiacente alla Cascina Tecc, il grande edificio settecentesco un tempo sede della residenza estiva di famiglia, ristrutturato negli anni 90.

Per ottenere grandi vini, a partire dalla fine degli anni 80 Paola Einaudi fece importanti investimenti in cantina e realizzò nuovi impianti.
Decise di interrare le strutture produttive e di affinamento, per ridurre l’impatto ambientale e garantire al vino condizioni ideali di temperatura e umidità. La cantina oggi produce circa 320.000 bottiglie all’anno. La vinificazione avviene in fermentatori d’acciaio, con controllo computerizzato della temperatura di fermentazione e dei tempi e volumi dei rimontaggi. A fermentazione completata, il vino matura in botti di rovere di piccole o medie dimensioni e poi si affina in bottiglia.

Il piano superiore della cantina, non interrato, è destinato all’imbottigliamento, al confezionamento e alla spedizione.